Strumenti per la valutazione della Qualità dell'aria (altri inquinanti su richiesta)

 

Prodotto Caratteristiche
1

misuratore no2 biossido di azoto

caratteristiche tecniche

Lo strumento che ci permette di conoscere sempre e ovunque la concentrazione del biossido di azoto NO2.

Il biossido di azoto (NO2) è un inquinante che viene normalmente generato a seguito di processi di combustione.
In particolare, tra le sorgenti emissive, il traffico veicolare è stato individuato essere quello che contribuisce maggiormente all’aumento dei livelli di biossido d’azoto nell'aria ambiente.
L’NO2 è un inquinante per lo più secondario, che svolge un ruolo fondamentale nella formazione dello smog fotochimico in quanto costituisce l’intermedio di base per la produzione di tutta una serie di inquinanti secondari pericolosi come l’ozono, l’acido nitrico e l’acido nitroso. Una volta formatisi, questi inquinanti possono depositarsi al suolo per via umida (tramite le precipitazioni) o secca, dando luogo al fenomeno delle piogge acide, con conseguenti danni alla vegetazione ed agli edifici.
Si tratta inoltre di un gas tossico irritante per le mucose e responsabile di specifiche patologie a carico dell’apparato respiratorio (bronchiti, allergie, irritazioni).

Limiti: Valore limite orario 200 μg/m3 (equivalente a 0,1 ppm) NO2 da non superare più di 18 volte per anno civile , Valore limite annuale 40 μg/m3 (equivalente a 0,02 ppm) NOstabilito dal D.Lgs. 155/2010. (NO2 1 ppb = 1.88 μg/m3)
   per saperne di più sui limiti e gli effetti

220,86 € (181,03 € iva escl.)

Quantità   

  
2

misuratore ossigeno con allarme

caratteristiche tecniche

Lo strumento che ci avvisa in caso di carenza o eccesso di Ossigeno O2.

È facile comprendere come l’ossigeno, che “rappresenta il 20.9% dell'aria”, inodore, incolore ed insapore, possa essere, in caso di mancanza o carenza, un grave rischio sia per i lavoratori sia per la popolazione.

Nei casi di asfissia a seguito di carenza di ossigeno o soffocamento “si determina la condizione patologica nella quale la mancanza di ossigeno impedisce una respirazione normale, che può portare alla morte per ipossia”.

Limiti: La carenza di ossigeno (atmosfera sotto-ossigenata) si ha quando la concentrazione di ossigeno è inferiore al 21%. Con concentrazioni inferiori al 19.5% si hanno possibili difficoltà respiratorie, perdita di controllo della motricità, diminuzione capacità lavorativa.

Con per la presenza, volontaria o accidentale, di O2 in eccesso, ad esempio con concentrazione in aria superiore al 23%, la situazione diventa pericolosa per l’elevata probabilità di incendio.    

 per saperne di più sui limiti e gli effetti

210,00 € (256,20 € iva escl.)

Quantità   

  
3

misuratore di ozono o3

caratteristiche tecniche

Puoi misurare la concentrazione di OZONO O3 e adottare le relative contromisure.

L’ozono è un gas velenoso dall’odore penetrante, di colore azzurro pallido. Quello presente nella troposfera contribuisce all’inquinamento dell’aria, è nocivo per l’uomo e per l’ambiente.

Proviene soprattutto dall’esterno e si origina per processi fotochimici a partire da ossidi di azoto (NO x ) e da composti organici volatili (VOC). All'interno le fonti di ozono sono rappresentate da fotocopiatrici, stampanti laser, lampade ultraviolette e alcuni tipi di depuratori d’aria.

Valori di riferimento:  Mediando limiti interni ed esterni si desume che non bisogna superare circa 0,1 ppm

  per saperne di più sui limiti, sugli effetti e su cosa fare

279,38 € (229,00 € iva escl.)

Quantità   

  
4

monitor CO monossido di carbonio

caratteristiche tecniche

Lo strumento che ci avvisa in caso di eccesso di Monossido di Carbonio CO.

Il monossido di carbonio è un gas inodore, incolore, insapore e altamente tossico. È prodotto dalla combustione incompleta dei materiali contenenti carbonio (combustibili per cucine e per riscaldamento, sigarette, ecc.).

I principali effetti che si manifestano a basse concentrazioni sono senso di affaticamento e dolori al torace per i cardiopatici; a concentrazioni moderate si riscontrano problemi di coordinamento, mal di testa, nausea, vertigini, fino ad avere conseguenze fatali nel caso di concentrazioni molto elevate.
Si tratta inoltre di un gas tossico irritante per le mucose e responsabile di specifiche patologie a carico dell’apparato respiratorio (bronchiti, allergie, irritazioni).

Limiti: il D.Lgs. 155/2010 ha confermato il valore limite outdoor di 10 mg/m3 (9 ppm)come media massima giornaliera su 8 ore, già in vigore (ex DM 60/2002), indoor il limite, secondo OMS, scende a circa 6 ppm per 24 ore.  

 per saperne di più sui limiti e gli effetti

124,94 € (102,41 € iva escl.)

Quantità   

  
5

misura so2 sulfuri

caratteristiche tecniche

Misuratore del biossido di zolfo SO2

Il biossido di zolfo è un gas incolore, irritante, non infiammabile, molto solubile in acqua e dall’odore pungente.

In ambienti indoor è prodotto dai processi di combustione.

In Italia l’emissione outdoor di ossidi di zolfo è approssimativamente dovuta per il 52% ai processi di combustione, energetici e dell’industria di trasformazione e per il 28% ai processi industriali.

Gli effetti all'esposizione sono: Irritazione della pelle, occhi e mucose. Bronchite, asma e tracheite.

Si deve porre particolare attenzione all' utilizzo di combustibile negli ambienti confinati provvedendo ad un’adeguata ventilazione, ad una efficiente evacuazione dei fumi ed a una regolare manutenzione dei fornelli e delle caldaie a gas.

Limiti: media oraria da non superare più di 24 volte l’anno 350 μg/m3 (equivalente a 0,13 ppm) e 500 μg/m3 (equivalente a 0,2 ppm stabilito dal D.Lgs. 155/2010 (ex DM 60/2002).        per saperne di più sui limiti e gli effetti

153,34 € (125,69 € iva escl.)

Quantità   

  
6

misura so2 sulfuri

caratteristiche tecniche

Lo strumento con cui potrete verificare la presenza di VOC.

I Composti Organici Volatili (VOC) rappresentano un insieme di sostanze in forma liquida o di vapore. I composti più comuni sono gli idrocarburi alifatici e aromatici, i terpeni, gli idrocarburi clorinati, gli alcoli, gli esteri, i chetoni e le aldeidi (tra cui la formaldeide).Gli effetti acuti associati all'esposizione ai VOC sono irritazione agli occhi, al naso e alla gola, mal di testa, nausea, stanchezza. Gli effetti cronici comprendono danni ai reni, al fegato e al sistema nervoso centrale e casi estremi tumore.

Limiti: Non ci risultano valori limiti standard, ma la legislazione europea ed italiana mostrano un’attenzione crescente  relativa alla limitazione delle emissioni di composti organici volatili. Da quanto appreso da letteratura autorevole, suggeriamo azioni o indagini al superamento di 0,1ppm.

  per saperne di più sui limiti e gli effetti

281,13 € (230,43 € iva escl.)

Quantità   

  
7

Sensore O2

Sensore VOC

Sensore CO

altri sensori su richiesta

Sensori di ricambio.

Ogni due anni bisogna sostituire il sensore, a seguito della tua richiesta, sarà nostra cura inviarti il corriere per ritirare lo strumento a cui sostituiremo il sensore per rinviartelo molto rapidamente.

Sensore NO2  90,24 €(73,97 € iva escl.)

Quantità   

 

Sensore O2  41,60 €(34,14 € iva escl.)

Quantità   

 

Sensore O3  127,26 €(104,31 € iva escl.)

Quantità   

 

Sensore CO  28,92 €(23,71 € iva escl.)

Quantità   

 

Sensore SO2  90,24 €(73,97 € iva escl.)

Quantità   

 

Sensore VOC  127,26 €(104,31 € iva escl.)

Quantità